PJA2001

Project Ahead – società cooperativa


Lascia un commento

Co-working – Congratulazioni ai vincitori!

Si è conclusa la selazione degli aspiranti co – worker nell’ambito del progetto Kairos, finanziato dalla Regione Campania e cofinanziato dal Comune di Portici promosso dalla Cooperativa sociale Seme di Pace ONLUS, nell’ambito del progetto Centro Servizi Giovani del Comune di Portici, che da diversi anni porta avanti iniziative innovative rivolte ai giovani.
Dopo i saluti istituzionali, l’incontro è entrato nel vivo  con il prezioso contributo del facilitatore Marco Traversi della cooperativa Project Ahead, partner di progetto che ha curato la formazione dei candidati idonei, si sono presentati con  un pitch di 5 minuti circa, 11 idee imprenditoriali corredate da una prima bozza di un Business Plan, sul quale i vincitori saranno chiamati poi a lavorare nelle prime settimane del loro insediamento.
Le idee presentate da giovani residenti a Portici ed Ercolano, sono molto varie e spaziano dalla produzione di prodotti alimentari tipici e biologici alla produzione di saponi con fragranze che richiamano i profumi mediterranei e vesuviani (bello il sapone alla ginestra del Vesuvio!). Si spazia dalle tecnologie più avanzate delle stampanti 3D per realizzare statuette di supereroi personalizzati in miniatura, ai servizi sociali erogati in modo innovativo attraverso un vero e proprio studio di consulenza ed assistenza sociale. Non mancano i richiami alle tradizioni del turismo locale o la rivisitazione in chiave eCommerce del mercato degli abiti usati di Resina. Si chiude con un progetto di garden design e con un’iniziativa mirante a creare una vera e propria agenzia privata di sviluppo territoriale.
«Le ambizioni dei giovani partecipanti sono molte – spiega Marco Traversi – soprattutto in un contesto difficile per l’occupazione giovanile come il territorio vesuviano, e l’aspirazione è quella di creare da sé il proprio lavoro». «Il CSG di Portici- continua Gianpiero Formicola, coordinatore del servizio – coerentemente alla sua missione istitutiva, mette a disposizione dei giovani più capaci ed intraprendenti del territorio un modello innovativo di sostegno allo start up d’impresa. La dimensione della riuscita del progetto starà proprio nelle imprese che diventeranno imprese di successo e nei giovani che riusciranno a realizzare i propri sogni lavorativi».

Ecco i  vincitori:

-Andrea Tinto, con  un servizio di progettazione  di Garden Design

-Andrea Di Fiore,  con l’dea di un sportello di consulenza sociale

-Emanuela Brandi e Francesca Ciliberti, con il lancio sul mercato di Dolci Biologici

-Luca Coppola e Gianluigi Noviello,  promotori di un’agenzia per lo sviluppo locale

I giovani vincitori usufruiranno gratuitamente, per un periodo di otto mesi, di tutto quello che è necessario per avviare una nuova attività. Avranno a disposizione, in un open space, di una postazione lavorativa completa (ciascuna dotata di 1 scrivania, 3 sedie e 1 armadietto) con accesso ad una linea internet wireless, una linea telefono/fax, e una stampante/ scanner centralizzata.

Fonte:  http://www.semedipace.org/coworking-lunedi-7-luglio-selezione-delle-5-startup-vincitrici/


Lascia un commento

D.I.A.L.O.G.U.E – Multicultural Business

Parte il progetto D.I.A.L.O.G.U.E. e il suo primo workshop!

Obbiettivo generale di D.I.A.L.O.G.U.E.(Determinated Immigrants and Locals Organize a Global Unique Entrepreneurship), è quello di creare  le condizioni per fondare sulla diversità sociale e culturale un potenziale vantaggio competitivo per creare auto-impresa e sviluppare innovazione sociale in 5 paesi dell’unione Europea, stimolando l’integrazione economica ed il benessere per l’intera comunità attraverso il coinvolgimento e co-protagonsmo dei giovani locali e migranti.

Il progetto D.I.A.L.O.G.U.E. si fonda su un nuovo approccio metodologico, per sostenere la creatività giovanile e l’imprenditorialità, in cui ciascuno può condividere le proprie di idee, stabilire nuove relazioni, ricercare colleghi con i quali costruire i propri progetti: sentirsi parte di una comunità in cui non conta quale lingua si parli, ma dare voce alla propria idea e cercare di realizzarla. Il progetto prevede alcuni momenti di confronto interculturale e sviluppo di idee imprenditoriali (Workshop) e l’affiancamento da parte degli esperti dei vari Paesi nella loro realizzazione.

Sono aperte le iscrizioni al Primo Workshop nella città di Napoli del progetto.
Il workshop si terrà il 23 maggio 2014, in via Tarsia 44. Per informazioni e iscrizioni, accedere al sito www.dialogue-project.eu.

Sul sito ci sono tutte le informazioni per restare aggiornati e la domanda di partecipazione per iscriversi al workshop. Per non perdersi tutti gli aggiornamenti c’è anche la pagina facebook.

Le buone idee lo sono sempre, in qualsiasi lingua!


Lascia un commento

Al via il progetto CO-WO: Da grandi uomini..nascono grandi idee..

E’ indetta una seleziona pubblica per l’assegnazione di 5 postazioni di #lavoro in modalità #coworking rivolta a giovani neo-imprenditori o aspiranti imprenditori.

La finalità del co-working è quella di favorire le iniziative di lavoro autonomo e microimpresa sul territorio cittadino e la nascita di #startup fornendo a titolo gratuito una postazione di lavoro per un periodo di 8 mesi abbattendo parte dei costi iniziali per l’avvio di una nuova impresa..

La selezione è rivolta a 20 giovani in possesso dei seguenti requisiti:

-età compresa tra i 18 e i 35 anni;

-essere residenti nei comuni di #Portici ed #Ercolano;

-intenzionati ad avviare una propria attività imprenditoriale o che la abbiano già avviata da non più di 6 mesi.

I 5 vincitori verranno selezionati al termine di un percorso di formazione e accompagnamento alla creazione d’impresa e al lavoro autonomo.

Leggi il bando -> http://www.comune.portici.na.it/attachments/14344_Bando%20co-working%20.pdf

 

Scadenza 05/05/2014


Lascia un commento

Startup Weekend Napoli – 13 >15 Dicembre 2013 Comunicato stampa finale

Si è svolto con grande successo dal 13 al 15 Dicembre lo Startup Weekend di Napoli nell’ambito del progetto I.O.CR.E.S.C.O. sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito dell’invito “Sviluppo Locale 2010” e che insiste sul territorio della VI Municipalità del Comune di Napoli (Barra, Ponticelli, San Giovanni a Teduccio), con un ulteriore cofinanziamento dalla Fondazione “Vismara” di Milano e i patrocini morali dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli e dalla stessa VI Municipalità, dove l’attenzione è stata focalizzata sulla creazione d’impresa sociale e sull’utilizzo delle nuove tecnologie e del web per affrontare le sfide sociali, spaziando dalla presentazione delle idee di social business tese ad affrontare problemi concreti in un’ottica di sostenibilità sociale ed economica.

Durante questa maratona di 54 ore nel corso di un intero fine settimana presso il CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est, in via Bernardino Martirano n. 17 – Napoli, si è tenuto il format di origine americana sostenuto dalla Kauffmann Foundation, che è la più grande Startup Competition a livello mondiale ed ha visto la presenza di 65 iscritti, che hanno assistito all’apertura venerdì alle 16.00 in cui sono intervenuti: Alessandra ClementeAss.alle Politiche Giovanili, Creatività, Innovazione del Comune di Napoli; Anna Cozzino Pres. VI Municipalità del Comune di Napoli; Paolo Esposito – ufficio stampa dell’Assessorato al lavoro e Attività Produttive del Comune di Napoli; Marco Traversi CEO Project Ahead; Giovanpaolo Gaudino Pres. Consorzio CORE; Giampiero BrunoResponsabile CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est e con una nota indirizzata ai partecipanti Gaspare Natale, Dir. Politiche Giovanili della Regione Campania;

Dopo i saluti istituzionali, lo Startup Weekend è entrato nel vivo e con il prezioso contributo del facilitatore Simone Santagata, sono state esposte con un pitch di 1 min. circa 17 idee, con cui stati toccati temi quali il turismo sociale, bisogni sociali per persone svantaggiate, aspetti culturali, recupero di luoghi d’arte e soluzioni innovative ai problemi della collettività e della città di Napoli.

Dopo la fase di votazione, sono state selezionate quelle più appezzate, cioè otto idee che sono diventate oggetto dello sviluppo delle successive ore con la formazione dei team. Il sabato e la domenica mattina sono stati dedicati allo studio del business plan e allo sviluppo concreto del prodotto, attraverso un confronto diretto con mentors, coach ed esperti nel settore, per avere suggerimenti e migliorare la propria idea. La domenica pomeriggio sono stati presentati tutti i progetti ai partecipanti e alla giuria composta da sette potenziali investitori ed esperti.

Ecco i tre finalisti:

Il primo classificato: IGOon, idea presentata da un team capeggiato da Claudio Cimmelli: un’app che permette la geocalizzazione e un servizio di car pooling, evitando le problematiche della viabilità dei trasposti.

Secondo classificato: YouWall, con un team guidato da Dario Frescofiore: un’app per mettere in contatto le persone all’interno delle discoteche, durante eventi unendo il social e il digitale.

Terzo Classificato: Ngrippart di Martina Romanello e Giorgia Cefalo, idea creativa mirata a riutilizzare un teatro semi abbandonato nella periferia di Napoli, con lo scopo di riqualificare un quartiere a rischio e diffondere l’arte nel suo massimo genere: il teatro appunto.

“Lo SW ha dimostrato che i giovani hanno buone idee ed hanno a cuore i problemi sociali e sono disposti anche a sacrificare tempo e denaro per verificare la validità delle loro idee per risolvere i problemi e per garantirsi un futuro. Il compito della comunità, intesa come politica, imprenditori ed esperti, è quello di aiutarli e sostenerli nel farlo” – dice Marco Traversi, organizzatore dell’evento, e si dà davvero grande fiducia ai giovani, alle loro idee sociali, alla loro voglia d’innovare, caratteristiche che hanno mostrato durante tutto il weekend.

Ora tocca a loro fare la differenza!

Grazie a tutti!


Lascia un commento

SEMINARIO “L’impresa sociale on line: come usare il web per gestire progetti ed attività” – 28 Novembre 2013

Il seminario, organizzato da Project Ahead e Confcooperative Napoli, si propone di analizzare i bisogni delle cooperative/imprese sociali rispetto alle nuove tecnologie ed all’utilizzo del web e dei social media e come tali strumenti possano essere utilizzati efficacemente per produrre significativi vantaggi gestionali ed operativi nel loro lavoro quotidiano e nella gestione dei progetti, facilitando la promozione di alcune attività al fine di sfruttare al meglio il grande potenziale e riuscire a misurare l’impatto delle attività con l’obbiettivo di creare al tal fine: “l’impresa sociale 2.0”.

Come per il sistema economico in generale anche per le imprese sociali si sente sempre di più l’esigenza di sfruttare le potenzialità dei social network, web community, piattaforme e dello stesso web sovraccarico di informazioni, mettendo in rete social business, operatori ed utenti 2.0. Durante il seminario verranno analizzati quindi tali bisogni, attraverso una metodologia di ricerca consolidata di ISNET, l’osservatorio sull’impresa sociale, e si svilupperanno spunti di riflessione strategica su tali strumenti innovativi e sul come rendere l’impresa sociale “aperta” verso un nuovo sistema di comunità interattiva per uno scambio di conoscenze e di business collaboration, con lo scopo non solo di creare nuove opportunità di crescita e d’innovazione ma di ampliare la propria rete, rendendo il web uno strumento di scambio informativo, formativo ed esperienziale.

I partecipanti saranno operatori sociali, organizzazioni del terzo settore, manager di imprese sociali, imprenditori, rappresentanti del non profit e chiunque fosse interessato alla tematica, al fine di tracciare gli scenari attuali e futuri grazie al contributo di relatori ed esperti del settore.

Durata: 15.00-18.00

Relatori:

-Laura Bongiovanni (ISNET)

-Antonio Savarese (Datamanager)

-Paolo Lubrano (Informatici senza frontiere)

Focus group: i bisogni sociali delle imprese sociali partecipanti e sulle loro esigenze tecnologiche moderato da Laura Bongiovanni

Presso: TecnologyBiz – Centro Congressi, Stazione Marittima Molo Angioino – Napoli

Informazioni a 081-5529149 o segreteria@pja2001.eu

Gli interventi saranno di circa 30 minuti per ciascuno dei tre relatori con domande specifiche dal pubblico, ipoteticamente di massimo 30/40 persone.

Vi aspettiamo!

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.