Lo scopo del nostro progetto è di contribuire all’efficace e sostenibile riutilizzo dei beni confiscati da parte delle organizzazioni della società civile seguendo i successi e le best practies internazionali dando un nuovo imput alla gestione e alle attività del bene sequestrato, ed in questo modo rafforzando il coinvolgimento della società civile e apportando importanti benefici alla comunità nel suo complesso.

Da questo progetto ci aspettiamo infatti  un aumento del livello di conoscenza e di consapevolezza nella comunità, a livello nazionale e locale, in particolare nelle aree dei beni confiscati alla criminalità organizzata, sulle potenzialità di un loro riutilizzo attraverso una nuova gestione, concepita in chiave sociale e attuata da parte degli enti non profit. Elemento cruciale del progetto sarà fornire e rafforzare il know-how in tema di gestione e riqualificazione di questi beni confiscati orientando tale processo in un ambito sociale ed in particolare occupandosi della preparazione di una futura generazione di professionisti altamente istruiti nella gestione del beni confiscati, sulla base del MBA curricula sviluppato e gestito dall’Università di Napoli Federico II.